L’importanza dell’orgasmo nella sessualità: come aumentarne la forza

L’orgasmo è il momento culminante del piacere sessuale, un’esplosione di sensazioni che investe la mente e che esalta l’uomo.

Si tratta di un fenomeno condizionato dalla psiche e dal corpo, e come tale, può essere migliorato, modificato ed adattato con esercizio ed un po’ di esperienza.
In questo articolo sono presenti alcune fra le tante tecniche con le quali si può intensificare ed allungare l’orgasmo maschile.

Per primi vanno ricordati gli Esercizi di Kegel. Questo tipo di tecnica consiste in un allenamento del muscolo pubococcigeo, che si trova nella zona alla base del pene, fra i testicoli e l’ano. Una tecnica che ha dimostrato la propria efficacia anche nella lotta alla disfunzione erettile ed all’eiaculazione precoce, ma che è anche in grado di massimizzare la piacevolezza del coito.

Se non sapete minimamente di cosa si tratti non vi preoccupate, parliamo di un muscolo all’altezza dell’osso del bacino, che avrete sicuramente già utilizzato per cercare di trattenere la pipì (o per farne uscire le ultime gocce) o che avete sentito contrarsi ritmicamente durante l’orgasmo. Questo è lo stesso muscolo (mutatis mutandis) che il cane usano per muovere la coda, e nel nostro caso si è evoluto a fini fisiologici e procreativi.

Gli esercizi in oggetto prendono il loro nome dal dottore che li ha inventati, e non sono altro che un allenamento attraverso contrazioni e decontrazioni del muscolo pubococcigeo. Potete cominciare con una contrazione di breve durata, ad es. qualche secondo, cercando di tenere stretto e duro per tutta la durata e poi lasciare andare i muscoli. Ripetete questo esercizio in piccole serie da 10, cercando di aumentare il numero di contrazioni e la loro durata quando vi sentirete pronti. Uno degli urologi più noti del Regno Unito, Gordon Muir, sostiene che la costanza sia la chiave per raccogliere dei frutti da questa tecnica. Perciò sarà bene ripetere gli esercizi almeno 3 volte al giorno, aumentando poi in maniera graduale.

La seconda tecnica è molto efficace ma richiede molto allenamento ed esperienza. Dovrete cercare di trattenere l’orgasmo per quanto possibile, arrivando fino alle prime contrazioni vescicali (segno dell’arrivo dell’eiaculazione) e fermarsi appena prima interrompendo il rapporto. Dopo si potrà ricominciare, per poi rifermarsi, andando avanti fino al momento dell’orgasmo definitivo che sarà esplosivo e clamoroso. Dovrete allenarvi con la masturbazione, smanettando fino al momento dell’eiaculazione, per poi fermarsi al limite e ricominciare dopo circa 30 secondi di respiro profondo e lento. Un’altra tecnica per trattenere l’orgasmo leggermente più invasiva prevede di trattenere la punta del pene fra due dita comprimendolo sensibilmente e contemporaneamente muovere i testicoli verso il basso (mi raccomando, con estrema delicatezza). Secondo la dottoressa Barbara Keesling, professoressa presso la CSU (California State University) quando riuscirete a padroneggiare questa tecnica sarete in grado di raggiungere delle vette inesplorate nella catena montuosa del piacere sessuale, grazie ad orgasmi dall’intensità inimmaginabile.

Un ultimo metodo per aumentare l’intensità e la piacevolezza dei propri orgasmi sessuali, si ha attraverso il mantenimento di alti livelli di testosterone nel sangue. Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’Ospedale Militare di Atene, svolgendo attività prettamente “maschili” come andare a correre, guardare un incontro di pugilato, oppure un film di azione, si riuscirebbe ad aumentare, o mantenere stabilmente alto, il livello di testosterone nel sangue (solitamente nella sua forma più comune ovvero il DHT) e si ha una probabilità molto maggiore di raggiungere orgasmi molto intensi.

Cercate una posizione calda e comoda per fare l’amore e riuscirete a raggiungere degli orgasmi fortissimi. Uno studio condotto dall’Università olandese di Groningen, ha dimostrato che gli uomini con i piedi freddi avrebbero più difficoltà a raggiungere l’orgasmo a differenza degli uomini con i calzini.

Ricordate di fare esercizio, ma se volete godere con l’orgasmo non dimenticatevi i calzini!

L’importanza dell’orgasmo nella sessualità: come aumentarne la forzaultima modifica: 2015-03-23T13:38:17+01:00da robertrossi

Lascia un commento